lunedì 16 gennaio 2012

Crema pasticcera e Crema chantilly (o diplomatica)

Buon lunedì! Oggi voglio iniziare la settimana in modo dolce, parlandovi delle ricette classiche per eccellenza della pasticceria: la crema pasticcera e la chantilly, alla base di mille dolci diversi! Queste sono le dosi che uso per la mia crema ed il risultato è davvero golosissimo!

Ingredienti:

1/2 lt. di latte intero
4 tuorli
150 gr. di zucchero
1 pizzico di sale
30 gr. di farina 00 per dolci e sfoglie Molini Rosignoli  (oppure 15 gr. di farina + 15 di amido di frumento)
1 bacca di vaniglia (o la buccia di limone non trattato o un cucchiaio di liquore a scelta).

Per la chantilly Panna da montare Codap

Montare i tuorli con lo zucchero e la farina fino ad ottenere una crema spumosa.


A parte riscaldare il latte con il baccello di vaniglia, lasciatelo insaporire per una decina di minuti e rimuovete la vaniglia (se gradite un aroma più intenso incidete il baccello ed aggiungete i semini al latte). quindi versare lentamente insieme ai tuorli montati e mettere aul fuoco mescolando continuamente.


Lasciare sobbollire a fuoco lento, sempre continuando a mescolare, fino a quando la crema non avrà raggiunto la consistenza desiderata (più o meno densa a seconda dell'utilizzo che vorrete farne). Lasciare raffreddare mescolando di tanto in tanto, e la crema pasticcera è pronta! 


La crema Chantilly (anche detta diplomatica) non è altro che la pasticcera alleggerita con la panna montata zuccherata, io di solito utilizzo 50% di crema pasticcera ben fredda e 50% di panna montata, si mischia bene con movimenti dal basso verso l'alto ed ecco la chantilly, soffice, leggera e golosa!


Domani spero di trovare il tempo per pubblicare il dolce che ho realizzato con queste creme e... tanto cioccolato! ;-)

English version of Custard and whipped cream

ingredients:

1 / 2 lt. of whole milk
4 egg yolks
150 gr. of sugar
1 pinch of salt
30 gr. 00 flour for cakes and pastries Rosignoli Mills (or 15 grams of flour. + 15 wheat starch)

1 vanilla bean (or untreated lemon peel or a tablespoon of liqueur of your choice).
Beat the egg yolks with the sugar and flour until a foamy cream. Apart from heating the milk with the vanilla pod, let it cook for ten minutes and remove the vanilla (if you like a more intense flavor engrave the pod and add the seeds to the milk). then slowly pour the egg yolks together and put aul mounted fire, stirring constantly.
Let simmer over low heat, still stirring constantly, until the cream reaches the desired consistency (more or less dense depending on usage you want it). Allow to cool, stirring occasionally, and the custard is ready! Chantilly cream (also called diplomatic) is nothing but the bakery lightened with whipped cream sweetened, I usually use 50% of cold custard well and 50% of whipped cream, mixes well with movements from the bottom up and behold, the Chantilly, soft and tasty!

25 commenti:

  1. Ottimeeeeee.. baci cara buon lunedì :-)

    RispondiElimina
  2. utile post... soprattutto da chi viena da una famiglia che cucina "ad occhio", ogni volta un macello quando chiedo le dosi ^_^

    RispondiElimina
  3. Le creme promettono davvero benissimo, aspetto

    RispondiElimina
  4. Adoro questa crema..la infilerei ovunque!! :-))
    bacioni

    RispondiElimina
  5. Io non zucchero la panna nella chantilly, la trovo già dolce a sufficienza...
    Chissà che delizia di torta hai realizzato con queste cremine...

    RispondiElimina
  6. Che brava sei, io sono così pigra che la crema la preparo sempre nel bimby, qualche volta devo vedere la differenza e farla a mano :)

    RispondiElimina
  7. complimenti queste creme sono favolose……… da spalmare sopra ogni cosa…
    buon lunedi!

    RispondiElimina
  8. La crema è sempre ottima........splendida la tua ricetta..........

    RispondiElimina
  9. Creme buonissime ed indispensabili nei dolci. Brava,buon lunedì anche a te.

    RispondiElimina
  10. adoro le creme e nonostante siano preparazioni basilari c'è sempre un pò di confusione sulla loro preparazione, hai fatto bene a riportare la tua dose. Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Sono curiosa di sapere quale dolce hai preparata con questa crema. :)

    RispondiElimina
  12. Che buona la crema, è così confortevole e buona, anche da sola, anzi, di più!!!

    RispondiElimina
  13. Ora pero' aspetto un dolcetto con queste creme golose.. :-)! Brava.. Ottime ricette

    RispondiElimina
  14. beh!! vedo che tutti aspettiamo la stessa cosa...il dolcetto :)

    RispondiElimina
  15. queste creme sono sublimi, poi accompagnate con bignè, brioche e pan di spagna sono una libidine!!

    RispondiElimina
  16. Sono un classico e sono buonissime...che ci fai un dolcetto con queste?

    RispondiElimina
  17. davvero molto delicata tutta da gustare

    RispondiElimina
  18. mmmmmmmmm che delizia!!!!!!!!!! ^-^

    RispondiElimina
  19. Una vera goduria per il palato, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  20. Che delizia Ely! Adoro queste creme e nonostante abbia provato più volte a fare quella pasticcera non ho ancora trovato quella che mi soddisfa, proverò a seguire anche la tua.. Chiedo a te visto che sei più esperta, è vero che è più indicata quella chantilly per una torta di compleanno? Help!! :-) bacione!

    RispondiElimina
  21. Grazie a tutte, tra poco pubblico 'il dolcetto' ;) Valentina, dipende dai gusti la pasticcera è più compatta mentre la chantilly è più leggera e delicata, ma per una torta vanno bene entrambe.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...